Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy

Presidente Regione Piemonte - Circolare n.2/AMB

Oggetto: Affidamento  del servizio idrico integrato alla luce delle novità introdotte dal d.l. 133/2014 (c.d. Sblocca Italia), convertito nella l. 164/2014 e della l. 190/2014 (c.d. legge di Stabilità 2015).


AVVISO

ai sensi dell’art. 17 del D.Lgs. 152/06 e ss. mm. ii. “Informazione sulla decisione” in merito alla Valutazione Ambientale Strategica dell’aggiornamento del Piano d’Ambito dell’AATO N. 1 Verbano Cusio Ossola e Pianura Novarese, nel suo Programma degli Interventi (2014-2026).

L’Autorità Competente/procedente: Autorità di Ambito Ottimale n.1 rende noto che con atto n. 198 del 28/07/2015 ha espresso parere motivato e congiuntamente parere positivo circa la compatibilità ambientale del Programma degli Interventi, approvato con lo stesso atto citato.
Il suddetto atto, comprensivo di parere motivato, unitamente ai pareri, dichiarazione di sintesi nonché la documentazione tecnica, costituita dal Programma degli Interventi, dal rapporto ambientale, con relativi allegati e dalla sintesi non tecnica, è consultabile sul sito web dell’Autorità Competente: http://www.ato1acquepiemonte.it, dove rimarrà a disposizione del pubblico fino al compimento di 15 (quindici) giorni interi e consecutivi, compresi i festivi, a partire dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente avviso.
La documentazione cartacea è altresì disponibile presso la sede degli uffici dell’Autorità scrivente/procedente: Via dell’Industria, 25- 28924 Verbania (VB), tel. 0323-586555, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Rapporto Ambientale (Allegati - formato zip 7 Mb)

Dichiarazione di sintesi

Sintesi non Tecnica

Relazione Tecnica dell'Organo Tecnico Regionale

 

Autorità d’Ambito e Rotary Club Pallanza-Stresa uniti nel Piano Idrico a Mbarara (Uganda).

L'Autorità d’Ambito “Verbano Cusio Ossola e Pianura Novarese”, nel ruolo di Ente competente nell'organizzazione, affidamento e controllo della gestione del servizio idrico integrato nelle province del VCO e NO, finanzia annualmente,nell'ambito delle attività di cooperazione internazionale,

Bambini la realizzazione di infrastrutture idriche (acquedotto, fognatura e depurazione) a favore di paesi in via di sviluppo. L’assegnazione di contributi a favore di interventi di cooperazione internazionali si attua a seguito di bando pubblico annuale a cui possono partecipare Enti Locali, associazioni, istituti e organizzazioni non governative (ONG) presenti sul territorio di competenza

News

  • Schema di convenzione di cooperazione regolante i rapporti tra gli Enti Locali ricadenti nell’Ambito Territoriale Ottimale n. 1 "Verbano Cusio Ossola e Pianura Novarese" per l’organizzazione del Servizio Idrico Integrato.
Procedimenti in corso  avviati dall'AAEGSI
Delibera Descrizione scadenza Link
n. 08/2015 Avvio di procedimento per la definizione dei criteri di articolazione tariffaria applicata agli utenti dei servizi idrici 31-dic-15  Del. 8-15.pdf
n. 07/2015 Avvio di procedimento per il riparto della tariffa e delle spese di riscossione tra i diversi gestori interessati nel caso in cui il servizio idrico integrato sia gestito separatamente  31-dic-15   Del. 7-15.pdf 
n. 06/2015 Avvio di procedimento per la definizione del Metodo tariffario idrico per il secondo periodo regolatorio, con riunione del procedimento di cui alla deliberazione 374/2014/R/idr e individuazione di un termine unico per la conclusione del procedimento 31-dic-15   Del. 6-15.pdf 
n. 374/2014 La presente deliberazione avvia un procedimento per la promozione dell'efficienza della produzione del servizio idrico integrato ovvero dei singoli servizi che lo compongono - Riunione del presente procedimento con quello avviato con deliberazione 536/2013/E/IDR; 30-giu-15 Del. 374-14.pdf
n. 536/2013 Il presente provvedimento avvia una indagine conoscitiva in materia dell'attività di misura nel servizio idrico integrato per individuare, tra l'altro, livelli minimi di efficienza e qualità del servizio, anche con la verifica dell'espletamento dei compiti  previsti dalla normativa, nonché l'eventuale presenza di elementi di criticità con particolare riferimento agli aspetti che possono incidere sulla determinazione dei consumi dell'utente finale, sulla possibilità di un comportamento consapevole dell'utilizzo della risorsa idrica degli utenti finali, sulle perdite idriche.  giu-14 Del. 536-13.pdf

Informazioni aggiuntive